AGGIORNAMENTO DECRETO PAN GPP

24/07/2014
Decreto del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare 4 aprile 2013

Il Decreto interministeriale  dell’11 aprile 2008 concernente il Piano d’azione Nazionale sugli Acquisti Verdi (PAN GPP) rappresenta, come è noto, un punto di svolta nella gestione degli Appalti Pubblici grazie all’introduzione di Criteri  Ambientali Minimi (CAM) per determinate categorie merceologiche.
Il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare ha provveduto a revisionare questo documento  nel 2013 con un Decreto che, proseguendo il percorso verso una gestione sempre più sostenibile degli acquisti nella Pubblica Amministrazione, e, più in generale degli appalti, introduce ulteriori concetti per certi aspetti rivoluzionari, senz’altro innovativi. Il testo di legge può essere scaricato per intero nell’area dei Downloads; qui ci limitiamo a  segnalare alcuni punti particolarmente significativi:
- L’introduzione del criterio del “costo più basso”  in sostituzione del “prezzo più basso”  in fase di aggiudicazione di una gara d’appalto. Il concetto di “costo più basso” permette di valutare le offerte considerando insieme al prezzo di acquisto i costi relativi anche al ciclo di vita dell’oggetto dell’appalto (Life Cycle Costing);
- La promozione dei sistemi di eco-etichettatura, in particolare all’Ecolabel Europeo, quali strumenti di competizione economica;
-
La conferma degli obiettivi ambientali strategici di cui al punto 3.5 del PAN GPP relativi alla riduzione delle emissioni di CO2 attraverso l’efficienza e il risparmio nell’uso delle risorse; la riduzione dell’uso di sostanze pericolose; la riduzione quantitativa dei rifiuti dei prodotti.